Piano Straordinario di supporto al Settore Turismo – Emergenza Covid – 19 – Linea di intervento SMART@TTIVO

Piano Straordinario di supporto al Settore Turismo – Emergenza Covid – 19 –
Linea di intervento SMART@TTIVO – Percorso tipologia A)

Il suddetto Piano Straordinario prevede una linea di intervento denominata “SMART@TTIVO”, pensata per consentire ai lavoratori stagionali del settore del turismo che, a causa dell’emergenza sanitaria, si trovano in stato di disoccupazione e privi di ammortizzatori, di ricevere un sostegno economico frequentando attività di orientamento e formazione personalizzata.

Possono accedere ai percorsi integrati tipologia A :

i lavoratori stagionali del settore del turismo che a causa dell’emergenza Covid-19 non sono stati assunti e sono pertanto in stato di disoccupazione, che abbiano presentato Manifestazione di interesse nell’ambito di specifico Avviso emanato dal Settore Politiche del Lavoro e Centri per l’Impiego e che, a seguito di verifica del possesso dei requisiti richiesti ( Vedere sito della Regione https://www.regione.liguria.it/homepage/lavoro-liguria/smartattivo.html ), abbiano ricevuto comunicazione di ammissione al percorso.

I destinatari previsti per il percorso individuale Tipologia A) devono essere in possesso dei seguenti requisiti al momento della presentazione della manifestazione di interesse:

  • aver rilasciato la DID (Dichiarazione di Immediata Disponibilità al Lavoro o alla partecipazione di misure di politica attiva) in qualità di disoccupati ai sensi dell’art. 19 del D.Lgs.150/2015 e ss.mm.ii., e trovarsi in una delle seguenti condizioni: a) non svolgere attività lavorativa sia di tipo dipendente che autonomo; b) svolgere attività lavorativa in forma subordinata o autonoma ma con un reddito corrispondente ad un’imposta lorda pari o inferiore alle detrazioni spettanti ai sensi dell’articolo 13 del testo Unico delle imposte sui redditi, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917 (corrispondente a 8.145 euro in caso di lavoro subordinato e parasubordinato e a 4.800 euro in caso di lavoro autonomo); )

  • non essere percettori di ammortizzatori né di altra forma di sostegno al reddito a valere su dispositivi di carattere nazionale, regionale o comunale;

  • non avere intrapreso altri percorsi di politica attiva del lavoro o di formazione nell’ambito della programmazione regionale, nazionale e comunitaria.

    Inoltre al fine di identificare il requisito di lavoratore stagionale, i destinatari devono aver avuto nell’arco dell’ultimo triennio (2017-2018-2019): almeno 8 mesi di contratto subordinato 2 a tempo determinato, ovvero 240 giorni di prestazione effettiva in caso di contratto intermittente, per attività svolte nel periodo aprile-ottobre, presso aziende appartenenti ai settori di attività riportati nel successivo punto; in alternativa in caso di lavoro autonomo anche con partita IVA, un compenso/fatturato di almeno 20.000 euro lordi per prestazioni svolte nel periodo aprile-ottobre presso aziende appartenenti ai settori di attività qui sotto evidenziate.

I settori di attività ammissibili ai fini della definizione del requisito sono: affittacamere per brevi soggiorni, case ed appartamenti per vacanze, bed and breakfast, residence; alberghi; altri servizi di prenotazione e altre attività di assistenza turistica non svolte dalle agenzie di viaggio; aree di campeggio e aree attrezzate per camper e roulotte; attività dei tour operator; attività delle agenzie di viaggio; attività delle guide e degli accompagnatori turistici; attività di alloggio connesse alle aziende agricole; attività di ristorazione connesse alle aziende agricole; bar e altri esercizi simili senza cucina; bar e caffè; colonie marine e montane; discoteche, sale da ballo night-club e simili; gelaterie e pasticcerie; gestione di stabilimenti balneari: marittimi, lacuali e fluviali; ostelli della gioventù; rifugi di montagna; ristoranti, Trattorie, Pizzerie, Osterie e Birrerie con Cucina; ristorazione ambulante; ristorazione con somministrazione; ristorazione senza somministrazione con preparazione di cibi da asporto; ristorazione su treni e navi; stabilimenti termali; villaggi turistici.

Per maggiori informazioni visitare il sito della Regione: https://www.regione.liguria.it/homepage/lavoro-liguria/smartattivo.html

2020-07-28T08:49:11+00:00